Le ossa dei morti: biscotti di pasta garofanata

Le ossa dei morti: biscotti di pasta garofanata
Le ossa dei morti: biscotti di pasta garofanata- Salvatore Romanotto

Le ossa dei morti chiamati anche moscardini.

Sono i classici biscottini, di pasta garofanata, che si trovano in Sicilia nel periodo della commemorazione dei defunti.

È tradizione siciliana, infatti, che i bambini ricordino i parenti che “non ci sono più” proprio grazie a questa festa. Infatti i bambini buoni, il giorno dei morti, ricevevano in dono da parte dei cari estinti, dolci e leccornie tipiche.
Si tratta di biscottini a cui viene data la “spaventosa” forma di osso.

Questi straordinari dolcetti tradizionali sono caratterizzati da una base caramellata sovrapposta ad un guscio bianco cavo (che ricorda appunto le ossa), ottenute con un unico impasto. Hanno un sapore particolare che viene dato dal mix di cannella e chiodi di garofano, una consistenza croccante ma al tempo stesso friabile.

La preparazione è molto semplice e prevede due step a distanza di qualche giorno perché le ossa dei morti prima della cottura devono asciugarsi all’aria per un paio di giorni e successivamente andranno cotti in forno.
L’asciugatura farà sì che durante la cottura, magicamente, le ossa dei morti assumano il tradizionale aspetto: base caramellata e superficie bianca cava.


Ingredienti

• 400 gr di Farina 00 • 400 gr di Zucchero • 100 ml d’Acqua • 1 cucchiaino di Cannella • 1 cucchiaino di Chiodi di garofano


Procedimento

In un pentolino riscaldate l’acqua e aggiungete lo zucchero molto lentamente. Mescolate con costanza e spegnete la fiamma prima che l’acqua giunga al punto di ebollizione. Non importa se lo zucchero non si scioglie completamente.

Su una spianatoia unite farina, cannella e chiodi di garofano macinati finemente. Fate una conca al centro e versate a filo lo sciroppo di acqua e zucchero. Impastate fino ad ottenere un composto omogeneo e liscio.

Mettete sulla spianatoia e lavorate velocemente l’impasto delle ossa di morto con le mani fino a formare un filone spesso circa 2 cm. Tagliate la pasta a tocchetti di 4 cm circa a cui darete la forma delle ossa.

Mettete le ossa di morto in una teglia, precedentemente rivestita con la carta forno, a 5-6 cm di distanza tra loro. Coprite la teglia e lasciate a riposo per 2-3 giorni, possibilmente al sole, in questo modo la superficie esposta di ciascun biscotto si asciugherà e assumerà un colorito biancastro. Trascorsi 2-3 giorni, bagnate la base dei biscotti con acqua e trasferiteli su una teglia rivestita con della carta da forno bagnata.

Fate cuocere in forno preriscaldato a 180 °C per circa 10-15 minuti affinché lo zucchero all’interno delle ossa di morto, sciogliendosi, si depositerà nella parte inferiore di ciascun biscotto fino a riversarsi sulla carta forno ed a formare, così, una base caramellata scura e dura. La parte scura sarà in netto contrasto con la parte superiore biancastra e friabile che avrà il sapore della cannella e dei chiodi di garofano.

A cottura completata estraete la teglia dal forno e lasciate raffreddare le ossa di morto a temperatura ambiente prima di consumarle.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Articoli correlati

Ultimi Post

Video